Ama Sushi Club

Ama Sushi Club
Ama Sushi Club

Ama Sushi Club

Ristoranti, Ricevimenti e Banchetti

CONTATTI

Indirizzo: Lungomare Zara, 71 - Giulianova (TE)

Sito web: http://www.amasushiclub.it/

Tel.: 085 8004176

facebook youtube tripadvisor

Ama Sushi Club

Esplora l' esotico autenticamente creativo di Ama Sushi che fonde tradizione giapponese con i gusti moderni.
Dedicato ai puristi, avventurieri e esordienti allo stesso tempo, i nostri eccellenti chef selezioneranno gli ingredienti più freschi per combinarli in modo straordinario, preparato a mano e con arte per il corpo e l'anima.
Intraprendere un'esperienza culinaria indimenticabile, pronto a stupire. Soddisfare il vostro appetito e la vostra curiosità, in un menu espansivo ben oltre l'ordinario.
Integriamo ingredienti locali e antiche pratiche in moderni, il piacere mangiare sano e superiori su ogni piatto, ogni volta.
Questa armonia di cultura e cucina culmina in una esperienza sensoriale completa per i nostri clienti. Siamo onorati che tu sia qui.

La storia del sushi

In tutto il mondo, il sushi è considerato l'alimento giapponese per eccellenza, il piatto più tipico. Una cosa è certa: è sicuramente il più noto. Ma quanti ne conoscono la storia? Anticamente il metodo di preparazione del sushi, altro non era che un metodo con cui veniva conservato il pesce… Il periodo preciso dell'invenzione del sushi non è conosciuto, ma già nel V secolo a.C., in tutta l'Asia sudorientale, si usava consumare pesce in salamoia, conservato nel riso fermentato.
All'inizio del XVII secolo, il nuovo governo si trasferì dall'antica città imperiale di Kyoto a Edo (oggi Tokyo), istituendo una potente struttura politica e sociale, che indusse un incremento della produzione alimentare e la maggiore diffusione della coltivazione del riso. Questo comportò una maggiore diffusione di prodotti derivati dal riso stesso, come l'aceto. Mentre in precedenza il riso veniva lasciato fermentare in modo naturale, si iniziò ad aggiungervi l'aceto, e ciò ridusse ancora, e notevolmente, i tempi di preparazione del sushi: a questo punto bastavano infatti poche ore, il giro di una notte. Pesce e riso, comunque, venivano sempre conditi, disposti in strati, e pressati in appositi stampi (haya zushi). Yohei Hanaya, che ai primi dell'800 aprì un banco per la vendita del sushi a Edo, è ritenuto da molti l'inventore del nigiri zushi (detto anche Edo mae zushi), il sushi composto a mano, che conosciamo oggi. Fu il primo chef che preparò con il riso aromatizzato all'aceto un unico bocconcino, composto da una pallina di riso con sopra una fettina di pesce crudo.
Sembra che gli abitanti di Edo, fossero invece molto impazienti, quindi la nuova invenzione di Yohei, che si preparava in pochi minuti, si diffuse molto rapidamente. In seguito il sushi così preparato divenne così popolare, che i banchi che lo vendevano, cominciarono a diventare una presenza familiare ad ogni angolo di strada, in tutta la città.
Gli avventori si servivano da ciotole comuni conteneti zenzero sottaceto (gari) e salsa di soia e si pulivano le mani su una stoffa appesa dietro di loro come una tenda. Un segno sicuro della buona qualità di un banco di sushi era quindi una stoffa sporca, indicante il gran numero di avventori soddisfatti del servizio.


Salute e sicurezza

100% MADE IN ITALY
AMA SUSHI è fatto al 100% in Italia: è un prodotto freschissimo. Utilizziamo materia prima locale, ogni volta che possiamo. La gran parte dei nostri ingredienti viene da fornitori italiani o europei che conosciamo da molto tempo. E comunque utilizziamo esclusivamente fornitori certificati. Seguiamo con attenzione e amicizia quello che succede lontano da qui. Sul prodotto, state sicuri.
AMA SUSHI nasce per essere un cibo fresco e genuino. Per noi significa: massima cura nella selezione degli ingredienti e di sicurezza alimentare. Preserviamo con amore la nostra essenza tradizionale di artigiani ma siamo moderni e aggiornati quando si tratta di monitorare e assicurare la qualità.
Esistono tecniche e procedure che rendono il pesce sicuro dal rischio anisakis. Sono essenzialmente due: rapida eviscerazione del pesce o trattamento termico (congelazione a -20°C per 24 ore o cottura a almeno 60°C per 15 minuti). Che cosa facciamo noi di AMA SUSHI Semplicemente applichiamo rigorosamente la legge: sottoponiamo a congelamento per almeno 24 ore a -20°C tutti i pesci utilizzati per il nostro sushi.
La normativa europea 853/2004 è precisa e garantisce il consumatore dal rischio anisakis proprio con l'abbattimento: questo trattamento risolve il problema. Dopo l'abbattimento riportiamo con cura il pesce a temperatura ambiente prima di utilizzarlo. In questo modo consistenza e sapore rimangono quelli del pesce fresco.

Come si mangia

É possibile mangiare il sushi sia utilizzando le bacchette sia utilizzando le mani anche se personalmente vi consiglio di mangiarlo con le mani. Quello che vi trovate davanti a voi durante un pasto di sushi è: una bottiglietta di salsa di soia, un piattino, un piatto o un pezzo di legno con sopra il sushi, una pallina verde (wasabi) e dello zenzero sottaceto.
La prima cosa da fare è versare la salsa di soia nel proprio piattino, ed è prorpio in questo piattino che poi intingerete i pezzi di sushi. Nella salsa di soia potete sciogliere un pezzettino di Wasabi; informatevi però prima se nel sushi ci sarà o meno il wasabi per prendere le misure e non esagerare con questo piccante alimento. Ricordatevi comunque che anche se con un pezzo grande di wasabi vi sembra di morire, basta un goccio d'acqua per far tornare tutto alla normalità nel giro di pochi secondi. Molte persone, anche per comodità, intingono il sushi nella salsa di soia dalla parte del riso, tuttavia il procedimento corretto è di intingere il sushi dalla parte del pesce (per i nigiri sushi) oppure dalla parte dell'alga (per i maki sushi). In questo modo infatti il sapore del riso è preservato e se ne riesce a gustare meglio il sapore.
Dopo aver intinto il pezzo di sushi nella salsa di soia portatelo in bocca facendo in modo che il pesce appoggi sulla lingua, in altre parole capovolgetelo: i pezzi di sushi possono sembrare grandi, ma andrebbero mangiati in un boccone. Terminato uno o più bocconi potete mangiare un po' di zenzero sottaceto (ha un colore che può essere rosa, giallino, marrone o bianco) che ha un sapore dolce e gradevole.

Preferiamo darvi il miglior prodotto possibile, preparando tutto al momento e sotto i vostri occhi, per questo vi preghiamo di scusarci se a volte l'attesa può essere superiore al normale. Grazie!